NOVARA – E’ in programma domani mattina, sabato,  l’udienza di convalida del fermo di Nicola Sansarella, per omicidio e occultamento di cadavere, e lunedì mattina si terrà invece l’autopsia sul corpo di Andrea Gennari. Si dovrà stabilire se l’uomo è morto per le conseguenze delle percosse inflittegli dall’amico, oppure per altre cause. Indagato a piede libero è invece Cristian Guerrini, per concorso nell’occultamento del cadavere. Entrambi, messi alle strette dai Carabinieri e dal pm Olimpia Bossi, hanno confessato. 
Nei servizi sul Corriere di Novara in edicola sabato 19 dicembre la cronaca ora per ora di giorni di autentica follia, i retroscena del dramma, i commenti dei difensori degli indagati e un viaggio a Granozzo, dove risiedeva la vittima, e negli ambienti novaresi frequentati dai protagonisti di questa tragica vicenda.

NOVARA – E’ in programma domani mattina, sabato,  l’udienza di convalida del fermo di Nicola Sansarella, per omicidio e occultamento di cadavere, e lunedì mattina si terrà invece l’autopsia sul corpo di Andrea Gennari. Si dovrà stabilire se l’uomo è morto per le conseguenze delle percosse inflittegli dall’amico, oppure per altre cause. Indagato a piede libero è invece Cristian Guerrini, per concorso nell’occultamento del cadavere. Entrambi, messi alle strette dai Carabinieri e dal pm Olimpia Bossi, hanno confessato. 
Nei servizi sul Corriere di Novara in edicola sabato 19 dicembre la cronaca ora per ora di giorni di autentica follia, i retroscena del dramma, i commenti dei difensori degli indagati e un viaggio a Granozzo, dove risiedeva la vittima, e negli ambienti novaresi frequentati dai protagonisti di questa tragica vicenda.