STRESA – Il contributo di sbarco, cinquanta centesimi a passeggero, è di nuovo applicabile da febbraio. 

Il Tar Piemonte, all’inizio di dicembre, ha respinto il ricorso presentato dal ministero alle Infrastrutture contro il tributo, che nella formulazione originaria si chiamava tassa di sbarco, nel 2014. Ricorso che contestava l’applicazione della tassa di sbarco insieme a quella di soggiorno. Distinzione che la sentenza del Tar ha mantenuto solo per gli ospiti delle strutture ricettive dell’isola Bella e di quella dei Pescatori. La sentenza del Tar, almeno fino all’accoglimento di un ulteriore ricorso al Consiglio di stato del quale fino ad ora non si ha notizia, consentirebbe al Comune di Stresa di reintrodurre subito il contributo di sbarco cui, oltre alla Navigazione Lago Maggiore, sarebbero tenuti anche i motoscafisti del servizio di trasporto pubblico non di linea, “salvati” dal versamento dei 50 centesimi lo scorso anno da una circolare ministeriale.

Mauro Rampinini

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola

STRESA – Il contributo di sbarco, cinquanta centesimi a passeggero, è di nuovo applicabile da febbraio. 

Il Tar Piemonte, all’inizio di dicembre, ha respinto il ricorso presentato dal ministero alle Infrastrutture contro il tributo, che nella formulazione originaria si chiamava tassa di sbarco, nel 2014. Ricorso che contestava l’applicazione della tassa di sbarco insieme a quella di soggiorno. Distinzione che la sentenza del Tar ha mantenuto solo per gli ospiti delle strutture ricettive dell’isola Bella e di quella dei Pescatori. La sentenza del Tar, almeno fino all’accoglimento di un ulteriore ricorso al Consiglio di stato del quale fino ad ora non si ha notizia, consentirebbe al Comune di Stresa di reintrodurre subito il contributo di sbarco cui, oltre alla Navigazione Lago Maggiore, sarebbero tenuti anche i motoscafisti del servizio di trasporto pubblico non di linea, “salvati” dal versamento dei 50 centesimi lo scorso anno da una circolare ministeriale.

Mauro Rampinini

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola