Fiera agricola del primo maggio, a Oleggio la ventesima edizione. Stand da Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Svizzera.

Fiera agricola del primo maggio, a Oleggio la ventesima edizione

In arrivo la ventesima edizione della Fiera Agricola del Primo Maggio. L’hanno presentata in conferenza stampa il sindaco Massimo Marcassa insieme all’assessore Giuseppe Suno.
«Da tempo, in accordo con Questura e Prefettura, si cerca di organizzare un evento in massima sicurezza – spiega il primo cittadino – Cambia rispetto agli altri anni il servizio d’ordine, maggiori i controlli sugli accessi e considerando l’estensione della fiera sono serviti diversi accorgimenti».  Anche quest’anno la manifestazione si estenderà in tutte le vie del centro da Villa Trolliet fino al Museo Civico, la zona del foro Boario, da villa Calini fino al parco Beldì, ogni location con un’attrazione diversa pensata proprio per la giornata dedicata all’agricoltura.

Stand da Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Svizzera

«Dà soddisfazione avere un evento ormai consolidato negli anni – così il sindaco – ci aspettiamo una grande affluenza anche da fuori Oleggio».  Circa 250 gli stand presenti provenienti, oltre che dal Piemonte, da Svizzera, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna.  «Difficile pensare ogni anno a una novità – il commento di Suno – Quest’anno ci saranno asini di quattro diverse razze e in collaborazione con Ara la prima fiera della vacca di razza Piemontese. Verranno portati anche parecchi torelli e tori, oltre al campione italiano 2017 che pesa circa 12 quintali».
Esibizioni di tree climbing a villa Calini, con la realizzazione di assi con le motoseghe. Tra viale Mazzini e via dei Negri verrà realizzata una nuova scultura in legno; esposizione di bonsay in piazza Martiri, gonfiabili e cavalcata con i pony a villa Trolliet, agility dog al parco Beldì.  «Un grande ringraziamento alle associazioni di categoria – chiosa Suno – in particolare ad Ara Piemonte».
Inaugurazione alle 9.30 davanti al Teatro, disponibili diversi parcheggi e una navetta dal Ramada.
s.b.