NOVARA, The Chauffeur Reunion 1988-2018? Un successo strepitoso. Martedì sera, per il concerto evento benefico a favore di For Life Onlus, il teatro Coccia era gremito in ogni ordine di posti, dalla platea agli ultimi palchi. Presente ogni generazione, da chi ha vissuto appieno gli anni 80 e la musica straordinaria di allora ai più giovani e a chi ha qualche anno in più. 

Un pubblico che ha intonato dalla prima all’ultima canzone eseguita dal gruppo e che, in più occasioni, si è alzato anche a ballare sulle note di brani rimasti incancellabili nella propria memoria, canzoni che sono veri e propri evergreen, brani senza tempo che anche molti giovani di oggi conoscono e hanno imparato ad apprezzare. Un concerto di due ore che non ha smesso mai di entusiasmare. Il ricavato sarà devoluto, come anticipato, alla onlus For Life, realtà presieduta dal professor Alessandro Carriero, per progetti a favore di bambini in difficoltà. Protagonisti del concerto gli Chauffeur, duo che, negli anni 80, era composto da Marco Bozzola, voce e chitarra, e Pino Omodei Salè, tastiere e sintetizzatori. Adesso, a 30 anni dallo scioglimento, si sono ritrovati e, con altri musicisti (Emanuele Chiericato, Antonio Lupi, Andrea Attena, Domenico Palumbo e Beppe Moccia), hanno dato vita a un concerto unico e indimenticabile. A far cantare, ritmare e ballare il pubblico, brani di Simply Red, U2, David Bowie, Bruce Springsteen, Duran Duran, Spandau Ballet e tanti altri.
mo.c.
Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola

NOVARA, The Chauffeur Reunion 1988-2018? Un successo strepitoso. Martedì sera, per il concerto evento benefico a favore di For Life Onlus, il teatro Coccia era gremito in ogni ordine di posti, dalla platea agli ultimi palchi. Presente ogni generazione, da chi ha vissuto appieno gli anni 80 e la musica straordinaria di allora ai più giovani e a chi ha qualche anno in più. 

Un pubblico che ha intonato dalla prima all’ultima canzone eseguita dal gruppo e che, in più occasioni, si è alzato anche a ballare sulle note di brani rimasti incancellabili nella propria memoria, canzoni che sono veri e propri evergreen, brani senza tempo che anche molti giovani di oggi conoscono e hanno imparato ad apprezzare. Un concerto di due ore che non ha smesso mai di entusiasmare. Il ricavato sarà devoluto, come anticipato, alla onlus For Life, realtà presieduta dal professor Alessandro Carriero, per progetti a favore di bambini in difficoltà. Protagonisti del concerto gli Chauffeur, duo che, negli anni 80, era composto da Marco Bozzola, voce e chitarra, e Pino Omodei Salè, tastiere e sintetizzatori. Adesso, a 30 anni dallo scioglimento, si sono ritrovati e, con altri musicisti (Emanuele Chiericato, Antonio Lupi, Andrea Attena, Domenico Palumbo e Beppe Moccia), hanno dato vita a un concerto unico e indimenticabile. A far cantare, ritmare e ballare il pubblico, brani di Simply Red, U2, David Bowie, Bruce Springsteen, Duran Duran, Spandau Ballet e tanti altri.
mo.c.
Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola