La Provincia di Novara è la prima provincia italiana ad attivare l’Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento. Nell’albo degli enti pubblici nazionali che offrono questo servizio, infatti, Palazzo Natta è al momento l’unica realtà provinciale, nonché tra i primi 20 enti accreditati a fornire consulenza e aiuto a chi si trova in difficoltà economica. L’Occ – così viene abbreviato – è nato in attuazione della cosiddetta “legge salva-suicidi”, a favore delle persone in gravi situazioni debitorie. Grazie all’ausilio di specialisti accreditati (commercialisti e avvocati) accompagna i soggetti in difficoltà a “ristrutturare” i debiti, creando piani di rientro e dialogando con i creditori. La Regione Piemonte ha messo in capo agli Organismi di Composizione della Crisi anche il compito di occuparsi delle vittime di usura e di gestire i fondi ad essi dedicati. Saranno dunque diverse le situazioni in cui l’Organismo provinciale verrà impiegato.

Salva suicidi, nuovo servizio per i Comuni

La Provincia di Novara ha informato i Comuni delle possibilità offerte dall’Occ (che sarà operativo da maggio) per le persone in fragilità economica, anche temporanea. “Spesso sono persone che non sanno a chi rivolgersi – motiva il presidente della Provincia, Matteo Besozzi – E, prese dalla disperazione, vanno a manifestare davanti al Comune di turno”. Per questo la Provincia si augura di poter fornire il servizio non soltanto nella sua sede di Novara ma di coprire il territorio, attraverso sportelli locali.
l.pa.