OMEGNA – La Paffoni sciupa l’occasione di aggiudicarsi l’importante sfida salvezza contro Roma, giocata sabato sera al palaBattisti. Sono stati gli ospiti, infatti,  a spuntarla, e con merito, 87-75 grazie ai 34 punti (con 15/17 nel tiro da due punti e 10 rimbalzi) di Olasewere, davvero devastante, ben coadiuvato da Callahan, che ha meso a referto 21 punti, e Voskuil( per lui 18). La squadra di Attilio Caja ha sempre avuto il controllo del match, dalla palla a due fino alla sirena conclusiva. Alla Paffoni, invece, non sono bastati i 22 èunti di Zanelli e i 18 di Smith, Da sottolineare l’esordio nei dieci del l neo acquisto Andrea Marusic, che ha saputo dare un ottimo contribuito alla causa rossoverde.
Per iniziare la gara coach Magro sceglie Zanelli come play, Galloway come guardia, Casella ala piccola, Smith da ala forte, Iannuzzi da centro. Apre subito  lo scorre Olasewere con quattro punti, rintuzzato da Casella con la tripla  (3-4), Zanelli con il canestro dalla media  tiene in linea di galleggiamento la Paffoni, ma Olasewere da sotto (7-14) costringe Magro al minuto di sospension

OMEGNA – La Paffoni sciupa l’occasione di aggiudicarsi l’importante sfida salvezza contro Roma, giocata sabato sera al palaBattisti. Sono stati gli ospiti, infatti,  a spuntarla, e con merito, 87-75 grazie ai 34 punti (con 15/17 nel tiro da due punti e 10 rimbalzi) di Olasewere, davvero devastante, ben coadiuvato da Callahan, che ha meso a referto 21 punti, e Voskuil( per lui 18). La squadra di Attilio Caja ha sempre avuto il controllo del match, dalla palla a due fino alla sirena conclusiva. Alla Paffoni, invece, non sono bastati i 22 èunti di Zanelli e i 18 di Smith, Da sottolineare l’esordio nei dieci del l neo acquisto Andrea Marusic, che ha saputo dare un ottimo contribuito alla causa rossoverde.
Per iniziare la gara coach Magro sceglie Zanelli come play, Galloway come guardia, Casella ala piccola, Smith da ala forte, Iannuzzi da centro. Apre subito  lo scorre Olasewere con quattro punti, rintuzzato da Casella con la tripla  (3-4), Zanelli con il canestro dalla media  tiene in linea di galleggiamento la Paffoni, ma Olasewere da sotto (7-14) costringe Magro al minuto di sospensione. Al rientro botta e risposta Voskuil-Galloway (10-19), tripla di Galloway (15-25) e il primo quarto si chiude con Roma avanti 15-25 con Galloway che subisce un colpo e rientra in campo fasciato alla testa.
Nel secondo quarto apre ancora lui, Olasewere (15-27) e arriva anche tecnico alla panchina della Paffoni. Uno spunto di Smith riavvicina i padroni di casa fino al 23-36, seguito da un canestro di Zanelli (25-36),  dopo il quale Caja chiama minuto di sospensione. Callahan va a segno, con Olasewere ( già a quota 22) che segna il canestro che fissa il parziale del secondo periodo 30-43 per gli ospiti.
Dopo l’intervallo lungo apre le ostilità Callahan con quattro punti di fila  (30-47),arriva anche quarto fallo di Iannuzzi, mentre Olasewere mette il 32-53. Roma dilaga con Callahan (32-55) e Magro chiama timeout. Al rientro Smith segna il 34-55, ma ci pensa Voskuil a mettere tutto insicurezza (42-64), così il quarto si chiude con Roma avanti 49-64.
Nel quarto periodo aprono  Vildera e Iannuzzi  (53-64), ai quali risponde ancora Voskuil (53-66),  che si ripete dalla lunga distaza  (53-69). La Pafdfoni tenta il tutto per tutto: due triple di Zanelli portano al 67-75, ma è ancora Olasewere in tap in (67-77), prima dei liberi di Meini che suggellano la merita vittoria di Roma per 75-87.

Alessandro Pratesi