OLEGGIO – Taglio del nastro per il nuovo campo sintetico al campo sportivo di Oleggio: sabato scorso l’inaugurazione ufficiale con la dirigenza dell’Oleggio Calcio, gli amministratori, il parroco e tutti i piccoli calciatori che lo utilizzeranno per allenamenti e partite. «Una giornata importante – così il sindaco Massimo Marcassa – Per tanti anni mi è stato chiesto quando sarebbe stato messo a posto il campo che in Comune per lo stato pietoso in cui versava era chiamato “il campo di patate”. Durante la cena di Natale ho promesso ai ragazzi della prima squadra che se avessero vinto il campionato avremmo realizzato il campo; l’Oleggio non è arrivato primo ma il campo lo abbiamo fatto comunque». La realizzazione del campo sintetico è stata resa possibile grazie a un accordo con la presidenza, una parte delle spese infatti l’ha coperta il Comune mentre la restante parte la dirigenza Oso. Il campo verrà utilizzato per l’attività del settore Giovanile. «Al termine dell’anno sportivo – ha concluso il primo cittadino – inizieranno i lavori per stendere il sintetico anche nel campo utilizzato dalla prima squadra. Un ultimo intervento sarà quello di creare un’area laterale al campo con nuovo percorso perdonale che colleghi un nuovo parcheggio che verrà realizzato entrando dalla via Cervino». E dopo il taglio del nastro la benedizione del parroco don Massimo Maggiora: «Perché qui si possano  sperimentare i valori sportivi di lealtà e amicizia superando ogni forma di violenza. Lo sport oggi ha una grande chance educativa, una grande occasione per crescere insieme che sia i ragazzi sia gli educatori e gli allenatori devono sapere cogliere».
s.b.

OLEGGIO – Taglio del nastro per il nuovo campo sintetico al campo sportivo di Oleggio: sabato scorso l’inaugurazione ufficiale con la dirigenza dell’Oleggio Calcio, gli amministratori, il parroco e tutti i piccoli calciatori che lo utilizzeranno per allenamenti e partite. «Una giornata importante – così il sindaco Massimo Marcassa – Per tanti anni mi è stato chiesto quando sarebbe stato messo a posto il campo che in Comune per lo stato pietoso in cui versava era chiamato “il campo di patate”. Durante la cena di Natale ho promesso ai ragazzi della prima squadra che se avessero vinto il campionato avremmo realizzato il campo; l’Oleggio non è arrivato primo ma il campo lo abbiamo fatto comunque». La realizzazione del campo sintetico è stata resa possibile grazie a un accordo con la presidenza, una parte delle spese infatti l’ha coperta il Comune mentre la restante parte la dirigenza Oso. Il campo verrà utilizzato per l’attività del settore Giovanile. «Al termine dell’anno sportivo – ha concluso il primo cittadino – inizieranno i lavori per stendere il sintetico anche nel campo utilizzato dalla prima squadra. Un ultimo intervento sarà quello di creare un’area laterale al campo con nuovo percorso perdonale che colleghi un nuovo parcheggio che verrà realizzato entrando dalla via Cervino». E dopo il taglio del nastro la benedizione del parroco don Massimo Maggiora: «Perché qui si possano  sperimentare i valori sportivi di lealtà e amicizia superando ogni forma di violenza. Lo sport oggi ha una grande chance educativa, una grande occasione per crescere insieme che sia i ragazzi sia gli educatori e gli allenatori devono sapere cogliere».
s.b.