NOVARA – E’ il limite il tema scelto per l’edizione 2018 della rassegna di incontri organizzata dall’Ordine dei Medici chirurghi e odontoiatri della Provincia di Novara “Mettiamo in ordine le idee”. La presentazione questa mattina in Municipio. “Anche quest’anno l’Amministrazione ha dato il suo pieno appoggio, attraverso la concessione del patrocinio, all’iniziativa a dimostrazione della qualità che ha caratterizzato la proposta in tutte le sue edizioni”. 

L’assessore alla Città della Salute Angelo Sante Bongo manifesta “ringraziamento nei confronti dell’Ordine: penso che il collaudato ciclo di conferenze “Mettiamo in Ordine le idee”, divenuto ormai un appuntamento annuale molto atteso, sia un’occasione di crescita per la città, in quanto gli organizzatori hanno sempre coinvolto figure di intellettuali e di uomini di scienza di rilievo, personaggi che da sempre riescono a coniugare cultura e sapere. Il tema scelto per l’edizione 2018, “Il limite”, è ulteriormente affascinante rispetto agli spunti di riflessione che potranno essere forniti dai relatori dei vari incontri”.

Il presidente dell’Ordine Federico D’Andrea rimarca che “se nel 2013 parlavamo di iniziativa nuova e originale oggi non possiamo nascondere la soddisfazione di avere creato un appuntamento atteso e apprezzato da tutti coloro che, venuti una volta, tornano… E con altre persone”. La rassegna prevede la scelta di un tema, di una “parola chiave di inizio secolo” che viene proposta uguale per ciascun relatore, il quale costruisce la propria conferenza in modo libero e secondo la personale competenza, fantasia e passione. La parola chiave di questo nuovo ciclo sarà, come detto, “Limite”.

Questo il calendario di incontri: il 16 marzo Stefano Bartezzaghi, giornalista, scrittore, enigmista; il 13 aprile Giancarlo Grossini, critico cinematografico dell’ équipe di “Cinema Nuovo”, autore di numerosi saggi, con collaborazioni giornalistiche a varie testate nazionali, al Corriere della Sera dal 1985 ad oggi; 18 maggio Alessandro Barbaglia autore per Mondadori del romanzo “La locanda dell’Ultima Solitudine” (terzo al premio Bancarella, secondo classificato al premio Asti); 8 giugno Gianfranco Preverino, uno dei più colti e stimati prestigiatori italiani; 22 giugno Andrea Tagliapietra, professore ordinario di Storia della Filosofia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, dove insegna anche Storia delle idee e Filosofia della cultura, dirige la rivista internazionale di filosofia “Giornale critico di storia delle idee”. Tutti gli incontri si terranno alle 21 nell’auditorium del Conservatorio “Cantelli”.

 v.s.

Leggi anche:  4 Mamme, lo show protagonista a Novara

NOVARA – E’ il limite il tema scelto per l’edizione 2018 della rassegna di incontri organizzata dall’Ordine dei Medici chirurghi e odontoiatri della Provincia di Novara “Mettiamo in ordine le idee”. La presentazione questa mattina in Municipio. “Anche quest’anno l’Amministrazione ha dato il suo pieno appoggio, attraverso la concessione del patrocinio, all’iniziativa a dimostrazione della qualità che ha caratterizzato la proposta in tutte le sue edizioni”. 

L’assessore alla Città della Salute Angelo Sante Bongo manifesta “ringraziamento nei confronti dell’Ordine: penso che il collaudato ciclo di conferenze “Mettiamo in Ordine le idee”, divenuto ormai un appuntamento annuale molto atteso, sia un’occasione di crescita per la città, in quanto gli organizzatori hanno sempre coinvolto figure di intellettuali e di uomini di scienza di rilievo, personaggi che da sempre riescono a coniugare cultura e sapere. Il tema scelto per l’edizione 2018, “Il limite”, è ulteriormente affascinante rispetto agli spunti di riflessione che potranno essere forniti dai relatori dei vari incontri”.

Il presidente dell’Ordine Federico D’Andrea rimarca che “se nel 2013 parlavamo di iniziativa nuova e originale oggi non possiamo nascondere la soddisfazione di avere creato un appuntamento atteso e apprezzato da tutti coloro che, venuti una volta, tornano… E con altre persone”. La rassegna prevede la scelta di un tema, di una “parola chiave di inizio secolo” che viene proposta uguale per ciascun relatore, il quale costruisce la propria conferenza in modo libero e secondo la personale competenza, fantasia e passione. La parola chiave di questo nuovo ciclo sarà, come detto, “Limite”.

Questo il calendario di incontri: il 16 marzo Stefano Bartezzaghi, giornalista, scrittore, enigmista; il 13 aprile Giancarlo Grossini, critico cinematografico dell’ équipe di “Cinema Nuovo”, autore di numerosi saggi, con collaborazioni giornalistiche a varie testate nazionali, al Corriere della Sera dal 1985 ad oggi; 18 maggio Alessandro Barbaglia autore per Mondadori del romanzo “La locanda dell’Ultima Solitudine” (terzo al premio Bancarella, secondo classificato al premio Asti); 8 giugno Gianfranco Preverino, uno dei più colti e stimati prestigiatori italiani; 22 giugno Andrea Tagliapietra, professore ordinario di Storia della Filosofia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, dove insegna anche Storia delle idee e Filosofia della cultura, dirige la rivista internazionale di filosofia “Giornale critico di storia delle idee”. Tutti gli incontri si terranno alle 21 nell’auditorium del Conservatorio “Cantelli”.

 v.s.