GALLIATE – «Il 2017 è stato un anno meraviglioso dal punto di vista professionale: tantissimi progetti e proposte sono stati realizzati, e anche con parecchio anticipo sui tempi previsti». A conclusione del suo primo anno alla guida del Comando di Polizia municipale di Galliate, il comandante Angelo Falcone è più che soddisfatto del lavoro svolto. Con un organico di 12 vigili (di cui 4 ufficiali) e due amministrativi, è stato infatti possibile portare a termine una serie di importanti obiettivi. Ad esempio sul fronte della sicurezza stradale, dove «grazie all’arrivo di tre “new entry”, abbiamo avuto la possibilità di coprire meglio il territorio e aumentare i controlli, soprattutto per quel che riguarda il rispetto degli obblighi di revisione e assicurazione, ma anche di tutti quei comportamenti pericolosi per chi si mette alla guida: 165 sono state ad esempio le persone sorprese senza cinture di sicurezza e una trentina coloro che stavano utilizzando il cellulare in auto».
E tanti sono i progetti a cui si metterà mano in questo 2018 appena iniziato. «A breve verrà attivato il nuovo sistema di sanzioni con l’utilizzo del palmare, che trasferirà direttamente i dati al Comando, e nel corso di quest’anno verrà completata l’informatizzazione dell’Ufficio verbali, grazie alla dotazione di un software che ci consentirà di ridurre al massimo l’impiego della carta e ottimizzare i tempi di lavoro. E l’automatizzazione interesserà anche l’ufficio Cosap e pubblicità».
Laura Cavalli

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola

GALLIATE – «Il 2017 è stato un anno meraviglioso dal punto di vista professionale: tantissimi progetti e proposte sono stati realizzati, e anche con parecchio anticipo sui tempi previsti». A conclusione del suo primo anno alla guida del Comando di Polizia municipale di Galliate, il comandante Angelo Falcone è più che soddisfatto del lavoro svolto. Con un organico di 12 vigili (di cui 4 ufficiali) e due amministrativi, è stato infatti possibile portare a termine una serie di importanti obiettivi. Ad esempio sul fronte della sicurezza stradale, dove «grazie all’arrivo di tre “new entry”, abbiamo avuto la possibilità di coprire meglio il territorio e aumentare i controlli, soprattutto per quel che riguarda il rispetto degli obblighi di revisione e assicurazione, ma anche di tutti quei comportamenti pericolosi per chi si mette alla guida: 165 sono state ad esempio le persone sorprese senza cinture di sicurezza e una trentina coloro che stavano utilizzando il cellulare in auto».
E tanti sono i progetti a cui si metterà mano in questo 2018 appena iniziato. «A breve verrà attivato il nuovo sistema di sanzioni con l’utilizzo del palmare, che trasferirà direttamente i dati al Comando, e nel corso di quest’anno verrà completata l’informatizzazione dell’Ufficio verbali, grazie alla dotazione di un software che ci consentirà di ridurre al massimo l’impiego della carta e ottimizzare i tempi di lavoro. E l’automatizzazione interesserà anche l’ufficio Cosap e pubblicità».
Laura Cavalli

Leggi anche:  Il Novara calcio sconfitto dall’Entella in casa retrocede in serie C

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola