Meno tasse, meno tasse, e ancora meno tasse. E una società in cui sia facile vivere e intraprendere”. Lo ha chiesto il presidente di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, Michele Giovanardi, aprendo i lavori dell’assemblea annuale ordinaria dell’associazione degli artigiani che si è svolta ieri a Baveno.

Durante l’assemblea si è celebrato  il settantesimo di fondazione dell’associazione, nata nel giugno 1945 a Novara e si sono svolte diverse premiazioni. Oltre alla consegna dei premi Artifex a personalità del territorio (uno è andato al presidente del Lions Club Borgomanero Cusio leggi qui), sono stati consegnati dei riconoscimenti a tutti gli artigiani di lungo corso. Molti i rappresentanti della zona di Borgomanerese, Cusio e Bassa Sesia.

Premi per i 35 anni di iscrizioni sono andati sul territorio: Giuseppe Barcellini, lavorazione mar

Meno tasse, meno tasse, e ancora meno tasse. E una società in cui sia facile vivere e intraprendere”. Lo ha chiesto il presidente di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, Michele Giovanardi, aprendo i lavori dell’assemblea annuale ordinaria dell’associazione degli artigiani che si è svolta ieri a Baveno.

Durante l’assemblea si è celebrato  il settantesimo di fondazione dell’associazione, nata nel giugno 1945 a Novara e si sono svolte diverse premiazioni. Oltre alla consegna dei premi Artifex a personalità del territorio (uno è andato al presidente del Lions Club Borgomanero Cusio leggi qui), sono stati consegnati dei riconoscimenti a tutti gli artigiani di lungo corso. Molti i rappresentanti della zona di Borgomanerese, Cusio e Bassa Sesia.

Premi per i 35 anni di iscrizioni sono andati sul territorio: Giuseppe Barcellini, lavorazione marmi e graniti di Cressa; Pietro Secondo Barcellini, lavorazione marmi e graniti di Cressa; Massimo Bottari, lavorazione marmo di Omegna;  Daniele Brugo, produzione filati di Cavallirio;  Vittorio Calvi, officina meccanica di Omegna; Renzo Castelli, falegname e produzione mobili di Sizzano; Maria Pia Cavestri, produzione e lavorazione manufatti plastica di Omegna; Vincenzo Franza, fotografo e articoli ottici di Omegna; Pierre Louis Fredo, officina riparazione autoveicoli di Borgomanero; Piero Leonardi, idraulico di Gozzano; Maria Santina Longa officina meccanica di Omegna; Giancarlo Maggi, falegname di Soriso; Sergio Maragno, installatore di impianti termo idro sanitari di Invorio;  Giancarlo Mangini, saldatura metalli di Gozzano; Giuseppe Mora, idraulico di Borgomanero; Pierangelo Mora, installatore di impianti elettrici di Borgomanero; Ferruccio Morganti, produzione guarnizioni per sanitaria di Gozzano; Maria Adelaide Ronchetti, parrucchiera di Orta San Giulio; Tiziano Tamburelli, riparazione e vendita macchine agricole di Barengo; Giuliano Togno, stampaggio materie plastiche di Omegna; Rosa Maria Valsesia, produzione gelati di Borgomanero; Mario Verona, produzione tessuti a maglia e confezioni di Veruno; Franco Zanetta, minuterie metalliche di Borgomanero.

Leggi anche:  Passaggio a livello di Momo: occorre intervenire con urgenza

I premi per i 50 anni di iscrizioni sono invece stati consegnati nel Borogomanerese, Cusio e Bassa Sesia a: Bruno Donicelli, fabbricazione sedie e tavoli di Momo; Giovanni Fornara, falegname di Fontaneto d’Agogna; Giovanni Carlo Moroso, autoriparazioni di Gozzano; Giuseppe Vicario, meccanico motorista di Gattico.

Un premio anche ad una dipendente della sede di Borgomanero di Confartigianato, arrivata ai 20 anni di servizio. Si tratta di Anna Margherita Cerutti.

l.pa.