NOVARA – Doppio importante appuntamento con l’approfondimento su temi della salute e della medicina venerdì 20 novembre a Novara. 
All’Arengo del Broletto a partire dalle 9 si parlerà di “Alimentazione, Sport e Salute dell’Uomo” nel convegno organizzato dalla Scuola di Medicina dell’Università del Piemonte Orientale. 
Coordinato dal punto di vista scientifico dai docenti dell’università Paolo Marzullo (Endocrinologia) e Fabiola Sinigaglia (Biochimica), il convegno metterà in parallelo i punti di vista di medici e amministratori per sensibilizzare sui temi sanitari collegati all’alimentazione e all’attività fisica. Sono previsti, tra gli altri, interventi del presidente della Scuola di Medicina Giorgio Bellomo, del presidente dell’Ordine dei Medici di Novara Federico D’Andrea e dell’assessore al Turismo del Comune di Novara Sara Paladini.
Alle 11.45 è previsto un incontro dibattito su “Dieta, nutrizione e sport”, cui prenderanno parte l’assessore allo sport del Comune di Novara Rossano Pirovano, la presidente del Centro sportivo universitario del Piemonte orientale Alice Cometti e il coach della Igor Volley Novara Luciano Pedullà. Saranno inoltre presenti atleti del Novara Calcio, della Igor Volley, del Team Atletico Mercurio e del Cuspo. Il convegno gode del patrocinio del Coni e dell’istituto Auxologico Italiano.
«Credo che le tematiche affrontate in questo convegno – commenta il rettore dell’Università del Piemonte Orientale Cesare Emanuel – siano di grande utilità pubblica e traducono in pieno la terza missione dell’Università, quella del public engagement. La competenza dei professori Upo di area medica non può che costituire una garanzia per ciò che riguarda il rigore scientifico del convegno; tuttavia, grazie alla partecipazione attiva del Comune e all’intervento di sportivi noti al pubblico novarese, esso si preannuncia come un evento di divulgazione scientifica adatto a una audience molto ampia».
«Un appuntamento di grande interesse – sottolinea il sindaco di Novara Andrea Ballarè – che mette in evidenza l’aspetto dell’attività sportiva che più ci sta a cuore: quello dello sport come strumento di salvaguardia della salute e fattore positivo del benessere, specialmente delle giovani generazioni».

Ma in città, come detto, nello stesso giorno, c’è anche un altro evento molto importante: si tratta della VI Giornata Ircad, intitolata nell’edizione 2015 “La pelle, lo specchio dell’autoimmunità”. Docenti e ricercatori esperti nel campo delle malattie autoimmuni si alterneranno, a partire dalle ore 9 nell’aula magna della Scuola di Medicina dell’Università del Piemonte orientale, in via Solaroli 17, per chiarire aspetti clinici e orizzonti di ricerca legati alle malattie autoimmuni.

L’Ircad è il Centro Interdisciplinare di Ricerca sulle Malattie Autoimmuni (Interdisciplinary Research Center of Autoimmune Diseases), fondato presso l’Upo nel 2002 e oggi presieduto dalla professoressa Sandra D’Alfonso. Opera nel Dipartimento di Scienze della Salute ma coinvolge studiosi del Dipartimento di Medicina Traslazionale e del Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Upo, dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Maggiore della Carità” di Novara, dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino (Università di Torino) e dell’Azienda Ospedaliera “S. Croce e Carle” di Cuneo. Ogni anno l’Ircad organizza una giornata di sensibilizzazione sulle malattie autoimmuni dedicata agli esperti del settore e a tutta la cittadinanza interessata.
«L’edizione di quest’anno della Giornata Ircad – commenta la professoressa Sandra D’Alfonso – è particolarmente rilevante in quanto si terrà in un momento che permette di fare una sintesi tra i risultati della ricerca delle malattie autoimmuni svolta in questi anni dall’Ircad e i  possibili sviluppi futuri che tale ricerca potrà avere con l’apertura del nuovo Centro di Eccellenza per la Ricerca Traslazionale sulle Malattie Autoimmuni e Allergiche».
Durante la mattinata sono previsti i contributi di carattere scientifico dei professori Enrico Colombo, Rossana Tiberio e Federica Veronesi sulle problematiche relative a pemfigo e pemfigoide, un gruppo di affezioni cutanee rare (dermatosi bollose) di origine autoimmune caratterizzate dalla comparsa di lesioni a livello della cute e delle mucose. Invited lecturer della mattinata sarà il professor Carlo Pincelli, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, che parlerà del Ruolo del Fas ligando nel pemfigo: dalla patogenesi alla terapia. Verranno infine presentati i migliori progetti di ricerca portati avanti dai giovani studiosi dell’Ircad nei laboratori di Novara.
Nel pomeriggio, dalle 14.30, il professor Claudio Santoro presenterà il Centro di Eccellenza per la Ricerca Traslazionale sulle malattie Autoimmuni e allergiche e il ruolo dell’Università del Piemonte Orientale nella ricerca collaborativa sulle Malattie Autoimmuni ed Allergiche. Interverrà anche l’assessore Marco Bozzola per presentare l’evoluzione dei piani del Comune di Novara sul Centro sulle Malattie Autoimmuni. Le opportunità di fare impresa nel settore della ricerca biomedica verranno poi descritte dagli esperti dell’incubatore d’impresa Enne3.
Alle 15.30 comincerà la tavola rotonda sul tema “Quali sono i bisogni dei pazienti con malattie autoimmuni della pelle?”, durante la quale l’Ircad risponderà alle curiosità dei pazienti, delle Associazioni dei pazienti e della popolazione per approfondire gli aspetti legati alla ricerca e alla terapia delle malattie autoimmuni. Per informazioni si può scrivere a segreteria.ircad@med.uniupo.it.

v.s.

Leggi anche:  Agromafie, il Novarese in fondo alla classifica

NOVARA – Doppio importante appuntamento con l’approfondimento su temi della salute e della medicina venerdì 20 novembre a Novara. 
All’Arengo del Broletto a partire dalle 9 si parlerà di “Alimentazione, Sport e Salute dell’Uomo” nel convegno organizzato dalla Scuola di Medicina dell’Università del Piemonte Orientale. 
Coordinato dal punto di vista scientifico dai docenti dell’università Paolo Marzullo (Endocrinologia) e Fabiola Sinigaglia (Biochimica), il convegno metterà in parallelo i punti di vista di medici e amministratori per sensibilizzare sui temi sanitari collegati all’alimentazione e all’attività fisica. Sono previsti, tra gli altri, interventi del presidente della Scuola di Medicina Giorgio Bellomo, del presidente dell’Ordine dei Medici di Novara Federico D’Andrea e dell’assessore al Turismo del Comune di Novara Sara Paladini.
Alle 11.45 è previsto un incontro dibattito su “Dieta, nutrizione e sport”, cui prenderanno parte l’assessore allo sport del Comune di Novara Rossano Pirovano, la presidente del Centro sportivo universitario del Piemonte orientale Alice Cometti e il coach della Igor Volley Novara Luciano Pedullà. Saranno inoltre presenti atleti del Novara Calcio, della Igor Volley, del Team Atletico Mercurio e del Cuspo. Il convegno gode del patrocinio del Coni e dell’istituto Auxologico Italiano.
«Credo che le tematiche affrontate in questo convegno – commenta il rettore dell’Università del Piemonte Orientale Cesare Emanuel – siano di grande utilità pubblica e traducono in pieno la terza missione dell’Università, quella del public engagement. La competenza dei professori Upo di area medica non può che costituire una garanzia per ciò che riguarda il rigore scientifico del convegno; tuttavia, grazie alla partecipazione attiva del Comune e all’intervento di sportivi noti al pubblico novarese, esso si preannuncia come un evento di divulgazione scientifica adatto a una audience molto ampia».
«Un appuntamento di grande interesse – sottolinea il sindaco di Novara Andrea Ballarè – che mette in evidenza l’aspetto dell’attività sportiva che più ci sta a cuore: quello dello sport come strumento di salvaguardia della salute e fattore positivo del benessere, specialmente delle giovani generazioni».

Ma in città, come detto, nello stesso giorno, c’è anche un altro evento molto importante: si tratta della VI Giornata Ircad, intitolata nell’edizione 2015 “La pelle, lo specchio dell’autoimmunità”. Docenti e ricercatori esperti nel campo delle malattie autoimmuni si alterneranno, a partire dalle ore 9 nell’aula magna della Scuola di Medicina dell’Università del Piemonte orientale, in via Solaroli 17, per chiarire aspetti clinici e orizzonti di ricerca legati alle malattie autoimmuni.

L’Ircad è il Centro Interdisciplinare di Ricerca sulle Malattie Autoimmuni (Interdisciplinary Research Center of Autoimmune Diseases), fondato presso l’Upo nel 2002 e oggi presieduto dalla professoressa Sandra D’Alfonso. Opera nel Dipartimento di Scienze della Salute ma coinvolge studiosi del Dipartimento di Medicina Traslazionale e del Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Upo, dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Maggiore della Carità” di Novara, dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino (Università di Torino) e dell’Azienda Ospedaliera “S. Croce e Carle” di Cuneo. Ogni anno l’Ircad organizza una giornata di sensibilizzazione sulle malattie autoimmuni dedicata agli esperti del settore e a tutta la cittadinanza interessata.
«L’edizione di quest’anno della Giornata Ircad – commenta la professoressa Sandra D’Alfonso – è particolarmente rilevante in quanto si terrà in un momento che permette di fare una sintesi tra i risultati della ricerca delle malattie autoimmuni svolta in questi anni dall’Ircad e i  possibili sviluppi futuri che tale ricerca potrà avere con l’apertura del nuovo Centro di Eccellenza per la Ricerca Traslazionale sulle Malattie Autoimmuni e Allergiche».
Durante la mattinata sono previsti i contributi di carattere scientifico dei professori Enrico Colombo, Rossana Tiberio e Federica Veronesi sulle problematiche relative a pemfigo e pemfigoide, un gruppo di affezioni cutanee rare (dermatosi bollose) di origine autoimmune caratterizzate dalla comparsa di lesioni a livello della cute e delle mucose. Invited lecturer della mattinata sarà il professor Carlo Pincelli, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, che parlerà del Ruolo del Fas ligando nel pemfigo: dalla patogenesi alla terapia. Verranno infine presentati i migliori progetti di ricerca portati avanti dai giovani studiosi dell’Ircad nei laboratori di Novara.
Nel pomeriggio, dalle 14.30, il professor Claudio Santoro presenterà il Centro di Eccellenza per la Ricerca Traslazionale sulle malattie Autoimmuni e allergiche e il ruolo dell’Università del Piemonte Orientale nella ricerca collaborativa sulle Malattie Autoimmuni ed Allergiche. Interverrà anche l’assessore Marco Bozzola per presentare l’evoluzione dei piani del Comune di Novara sul Centro sulle Malattie Autoimmuni. Le opportunità di fare impresa nel settore della ricerca biomedica verranno poi descritte dagli esperti dell’incubatore d’impresa Enne3.
Alle 15.30 comincerà la tavola rotonda sul tema “Quali sono i bisogni dei pazienti con malattie autoimmuni della pelle?”, durante la quale l’Ircad risponderà alle curiosità dei pazienti, delle Associazioni dei pazienti e della popolazione per approfondire gli aspetti legati alla ricerca e alla terapia delle malattie autoimmuni. Per informazioni si può scrivere a segreteria.ircad@med.uniupo.it.

v.s.